Cultura

A Pergola torna Blooming, Festival di arti numeriche e culture digitali


Torna Blooming, il festival dedicato alla promozione delle espressioni artistiche nel campo della cultura digitale, della musica e delle arti elettroniche


 

PESARO URBINO – Venerdì 10 e sabato 11 settembre la manifestazione ospiterà artisti e studi creativi internazionali con installazioni, videoproiezioni e performance. Il tutto all’interno di location uniche e rare nel centro storico di Pergola, in provincia di Pesaro Urbino. Per il quinto anno consecutivo, uno dei borghi più belli d’Italia sarà teatro di sperimentazioni sensoriali, ambienti immersivi e performance coinvolgenti che contribuiranno a valorizzare il patrimonio storico e architettonico della città.

Blooming

Il festival si aprirà venerdì 10 settembre alle 18:30 con un incontro pubblico di presentazione e approfondimento con gli artisti di questa edizione. Grazie al format che coniuga location suggestive e contenuti spettacolari, si conferma una manifestazione unica nel panorama italiano degli eventi legati alle arti digitali.
A cura di Quiet Ensemble, Blooming Festival è un progetto di Palazzo Bruschi, associazione di promozione sociale con sede a Pergola.
Anche in questa quinta edizione saranno presenti alcuni dei più importanti e riconosciuti artisti internazionali del settore. Sarà dato largo spazio all’immagine, con video spettacolari, installazioni e proiezioni interattive, e non mancheranno live performances dal carattere ipnotico e intimo.

Gli artisti internazionali

Adrien M & Claire B (FR) presenteranno Fauna, un progetto di arte nello spazio pubblico in realtà aumentata che condurrà cittadini e visitatori alla ricerca di una curiosa fauna digitale nascosta in poster e disegni sparsi per la città. Ryoichi Kurokawa (JP) presenterà una video installazione creata con due algoritmi opposti, che mettono a confronto schemi di comportamento rigidi e casuali. Davide Quayola, romano di base a Londra, tra i più importanti artisti digitali dell’ultimo decennio, presenterà una video installazione site-specific. Martin Messier (CAN) porterà una installazione sperimentale di grande impatto che sfrutta gli impulsi elettrici per creare sequenze di luci e suoni.
Il tedesco di base in Francia Lukas Truniger presenterà una grande installazione site-specific basata sulla luce che interagisce con la presenza e i movimenti del pubblico.

Gli artisti italiani

Il panorama italiano è rappresentato da artisti e studi creativi da tutto il territorio nazionale, attivi e conosciuti a livello internazionale. Artisti quali il duo di musicisti e compositori reConvert, di base in Svizzera, che presenterà (ex)tension.
Ginevra Nervi, una delle voci e dei talenti compositivi più promettenti del panorama nazionale, condurrà il pubblico di Blooming in un live ipnotico e introspettivo, venerdì 10 settembre, nella Chiesa di Santa Maria di Piazza. OOOPStudio presenterà la video installazione Digital Nature, con un allestimento immersivo di dimensioni ambientali. Franz Rosati, musicista e artista digitale, presenterà una video installazione multimediale, in cui immagini e suoni sono generati da processi di machine learning. Rosati terrà inoltre un workshop di tre giorni (9 – 11 settembre) sulle principali tecnologie per la realizzazione di sistemi interattivi.

Altri eventi

Nella sezione del festival dedicata all’apprendimento, si terrà nel pomeriggio dell’11 settembre un workshop per bambini organizzato dal CoderDojo Fano. Non mancherà l’atteso appuntamento con gli esperimenti di realtà aumentata, a cura di Alberto Formica, dedicato ad adulti e ragazzi.
Il Festival si realizza con il sostegno della Regione Marche, del Comune di Pergola, della fondazione ProHelvetia, e con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro e della Banca di Credito Cooperativo di Pergola.

 

Immagine d’apertura: Blooming (edizione passata)

© Riproduzione riservata


Leggi anche gli articoli: 


Comment here

6 − 1 =