Arte

Al Premio Lìmen Arte in mostra l’ingegno dell’Artigianato e del Design

IMG 20160128 WA0001
Redazione Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
×
Redazione Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.

di Antonella Furci

Vibo Valentia, venerdì 29 gennaio 2016 –

Quante volte abbiamo ammirato suppellettili antichi così finemente decorati, pregiati nei materiali e originali nella forma, a tal punto da definirli vere e proprie opere d’arte? Dietro c’è però il lavoro meticoloso e preciso, oltre che creativo, dell’artigianato.

IMG 20160128 WA0001
Che, anche se non viene assurto agli altari dell’arte, è comunque espressione di una manualità artistica capace di adattare lo stile e la decorazione alla funzionalità di un oggetto.
Un tempo quest’arte era il pilastro dell’economia di un Paese, ma l’era dell’industrializzazione l’ha messa fortemente in ombra. Anche se in fondo, in ogni luogo il legame con il passato, con le tradizioni, la storia e l’ambiente, non si è mai interrotto.

A dare dimostrazione di tutto ciò è il “Lìmen Design & Architettura, Riflessi Sostenibili”, il nuovo spazio espositivo che per la prima volta si inserisce all’interno della prestigiosa mostra del VII° Premio Internazionale Lìmen Arte, in corso al palazzo del Valentianum a Vibo Valentia.Organizzato dalla Camera di Commercio vibonese, il Lìmen Arte è stato inaugurato a dicembre scorso e si concluderà il 14 febbraio con la proclamazione dei vincitori, scelti tra 150 artisti provenienti da varie accademie d’Italia e dell’estero e tra artisti autonomi.
 
La novità assoluta di questa edizione è appunto la presenza dell’arte artigianale, del design e dell’architettura, voluta fortemente dal CNA (Conferenza nazionale dell’artigianato) di Vibo Valentia, eIMG 20160128 WA0004 precisamente dal suo presidente Giovanni Cugliari.
Gioielli, monili, oggetti in ceramica, mobili rivisitati e al tempo stesso esempio di economia sostenibile, realizzati da artisti provenienti da tutta la regione Calabria, trovano un loro spazio, e a testa alta, accanto alle numerose opere di pittura, scultura e arti visive, espressioni di uno sguardo artistico contemporaneo. Il percorso espositivo del settore “Design e Artigianato” è reso ancora più interessante da una serie di appuntamenti che vedono ceramisti, orefici locali ed altri artigiani, fare dimostrazioni dirette del loro operato interagendo con il pubblico.
Un perfetto connubio tra tradizione e innovazione, dove passato, presente e futuro si mescolano armoniosamente dando origine ad un nuovo modo di fare impresa. Ciò che risalta agli occhi del visitatore è quindi la magnificenza dell’arte insieme al mondo del lavoro.
IMG 20160128 WA0000
Ma cosa spinge a mettere insieme arte contemporanea e artigianato?
Lo spiega bene il fautore di questa interessante settore espositivo Lìmen Design e artigianato, il presidente del Cna di Vibo Giovanni Cugliari che dice: “sono due universi che si incontrano e che insieme costruiscono qualcosa. Allo stesso tempo devono unire la forza e le energie per rendere il prodotto economico e mantenerlo sul mercato. Lo scopo del Lìmen Design – sottolinea Cugliari – è quello di fare incontrare ideatori e produttori, di esaltare le eccellenze, di seguire dei percorsi ed espandersi fuori regione”.
Tra le altre cose per il presidente della CNA vibonese è inoltre fondamentale puntare sui giovani, invitandoli a mettersi in gioco, a scommettere sulle proprie idee e a rischiare per costruire il proprio futuro.“Oggi – continua – siamo chiamati ad nuovo cambiamento, ad un nuovo paradigma di modi di vivere. E i giovani, con le loro idee innovative, saranno i fautori di questo cambiamento soprattutto nelle imprese”. Imprese infine che oggi trovano facile visibilità grazie a internet e quindi all’ e-commerce, che Cugliari definisce “altra linfa vitale per le aziende”. “Vendere i prodotti online sul web – spiega – è un grosso vantaggio per quei produttori che da un piccola realtà di periferia possono veicolare i propri prodotti in ogni parte del mondo”.

About Author

Comment here

12 − 1 =