Arte

Al via Babele a Nord–Est, il primo festival di idee, letteratura e confronti

Babele nord est
Redazione Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
×
Redazione Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.

di Arte Fair magazine

Padova, lunedì 17 ottobre 2016 –

Per circa una settimana, da domani 18 ottobre fino a domenica 23 ottobre, Padova sarà teatro della prima edizione di Babele a Nord-Est. A cura di Vittorio Sgarbi. Il festival inizia con alcuni numero: 5, 100, 500.

Babele nord estSono gli anniversari di tre grandi scrittori: Zanzotto, Bassani e Ariosto. Esattamente il 18 ottobre di cinque anni fa se ne andava uno dei maggiori poeti italiani, Andrea Zanzotto che verrà ricordato dal critico Giorgio Ficara e dal poeta  Stefano Dal Bianco. Ad arricchire l’incontro la visione di un’intervista del 1988 grazie alla collaborazione con le Teche Rai. E ancora, al festival padovano si celebreranno i 100 anni dalla nascita di Giorgio Bassani, anche lui padovano, e sarà rievocato da Massimo Onofri e Silvio Ramat prima della proiezione del film ‘Il giardino dei Finzi Contini’ tratto dal suo romanzo più famoso. E poi si omaggeranno anche a Padova, che si unisce alle celebrazioni in atto a Castelnuovo Garfagnana, i 500 anni dalla prima edizione dell’Orlando Furioso scritto da Ariosto nel 1516. Ne parleranno domani Nuccio Ordine e lo stesso Vittorio Sgarbi in quello che sarà l’evento di apertura di Babele.
Molti saranno gli scrittori protagonisti della prima giornata: nella sezione dedicata ai Grandi Veneti, si omaggiano Dino Buzzati, con ‘Il deserto dei tartari’, introdotto da Giorgio Vasta e da Alessandro Mezzena Lona, e anche i poeti di area dialettale. Un vero omaggio alla lingua veneta, e più in generale di area nord-est, nella lettura che Andrea Pennacchi farà di Giacomo Noventa, Virgilo Giotti, Biagio Marin e molti altri, interrotta solo dagli interventi di due poeti che scrivono anch’essi in dialetto, ovvero Gian Mario Villalta e Giovanni Previdi.
E ancora, non mancherano appuntamenti con scrittori e dialoghi sullo scrivere, sugli spazi interiori ed esteriori che percorre uno scrittore, con Elena Stancanelli, autrice de La femmina nuda (La nave di Teseo) e Giorgio Vasta, autore di Absolutely nothing (Quodlibet). Ci saranno Andrea Molesini e Giorgio Pressburger, ed anche una conversazione sui luoghi abbandonati con la scrittrice, abbandonologa, Carmen Pellegrino, Mauro Minervino e Daniele Kihlgren, che i luoghi abbandonati li compra e li salva dal degrado.
Gli eventi di Babele proseguono fino ad arrivare al suo cuore pulsante: l’Islam. La prima giornata è dedicata infatti al ‘velo’, lo Hjiab, simbolo di libertà per alcune donne musulmane e simbolo di inferiorità per molte altre. Ma sarà il tema della violenza, della condizione complessa che la donna vive nelle società islamiche il vero argomento di discussione. Insieme a Giuliana Sgrena, vittima anni fa di un rapimento in Iraq, la giovane blogger Amina. Era una studentessa di liceo quando il 1º marzo 2013 ha messo su Facebook una fotografia a seno nudo con una scritta ‘ il corpo appartiene alla donna’, subendo minacce dai Salafiti. A discutere con loro Filippo Maria Battaglia, autore di un libro sul maschilismo in Italia, Michela Fontana, Padre Enzo Fortunato, direttore della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi, la giornalista turca Selin Sanli e Edoardo Vigna del Corriere della Sera.

In occasione di “Babele a Nord-est” l’Assessorato alla cultura organizza, a partire da domani, martedì 18 ottobre, nel Salone del Palazzo della Ragione, sede dei principali appuntamenti del festival, una mostra fotografica intitolata “Visi d’arte”: i ritratti di scrittori di Pierantonio Tanzola rimarranno esposti fino al 6 novembre. Sempre nella giornata inaugurale, al Teatro Verdi, alle ore 21.15, ci sarà il concerto Due come noi che… con Gino Paoli e Danilo Rea.

Babele a Nord-Est, nasce per volontà dell’Amministrazione comunale e del Sindaco, Massimo Bitonci. È stato realizzato con l’ausilio del Presidente del Gabinetto Vieusseux, Alba Donati e di Lea Codognato. Il festival di idee, letteratura e confronti prosegue con molti altri ospiti fino a domenica 23 ottobre.

Salva

Salva

About Author

Comment here

3 × cinque =