Arte

Caravaggio e il suo tempo: ai Musei Capitolini la mostra di opere della collezione Longhi

In mostra il famoso “Ragazzo morso dal ramarro” del Caravaggio e altri dipinti di artisti del XVII secolo appartenenti alla collezione Roberto Longhi

 

ROMA – Mancano pochi giorni all’inaugurazione della mostra “Il tempo di Caravaggio. Capolavori della collezione di Roberto Longhi” ospitata dal 16 giugno al 13 settembre 2020 ai Musei Capitolini, nelle Sale di Palazzo Caffarelli.
In mostra il famoso “Ragazzo morso da un ramarro” del Caravaggio e oltre quaranta dipinti degli artisti che nel secolo XVII hanno subito l’influsso della sua rivoluzione figurativa.
La mostra, curata da Maria Cristina Bandera, direttore scientifico della Fondazione Longhi, è dedicata alla raccolta dei dipinti caravaggeschi del grande storico dell’arte e collezionista Roberto Longhi (Alba 1890 – Firenze 1970). Proprio quest’anno ricorre, precisamente è stato il 3 giugno, il cinquantenario della scomparsa. Nella sua dimora fiorentina, villa Il Tasso, oggi sede della Fondazione a lui intitolata, raccolse un gran numero di opere di artisti di tutte le epoche che per lui furono occasione di ricerca.
Di queste, il nucleo più rilevante e significativo è quello che comprende le opere del Caravaggio e dei suoi seguaci.

Caravaggio Fanciullo ramarro
   Caravaggio, Ragazzo morso da un ramarro, 1595-1596, Fondazione Longhi

Al centro della mostra il celebre “Ragazzo morso da un ramarro” del Caravaggio, acquistato da Roberto Longhi alla fine degli anni Venti. Insieme al capolavoro sono esposte oltre quaranta opere che mostrano l’importanza dell’eredità di Caravaggio e della sua poesia. Come la Negazione di Pietro, grande capolavoro di Valentin de Boulogne, recentemente esposto al Metropolitan Museum of Art di New York e al Museo del Louvre di Parigi. E come l’Allegoria della Vanità, una delle opere più significative di Angelo Caroselli, e poi dipinti di grande rilievo di artisti che hanno assimilato la lezione del Caravaggio. Tra cui – solo per citarne alcuni – Jusepe de Ribera, Battistello Caracciolo, Matthias Stomer, Giovanni Lanfranco.
La mostra è promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita Culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, Fondazione di Studi di Storia dell’Arte Roberto Longhi. È organizzata da CIVITA Mostre e Musei e Zètema Progetto Cultura s.r.l. Catalogo Marsilio Editori.

Modalità di accesso e visita

Il visitatore potrà accedere al museo solo al proprio turno di ingresso, senza passare dalla biglietteria, mostrando il biglietto pre-acquistato sullo smartphone o stampato, dopo misurazione della temperatura tramite termoscanner. L’accesso non è consentito con risultato uguale o superiore ai 37.5. Ai varchi di accesso e nelle sale interne sono disponibili gel disinfettanti, ed è obbligatorio l’utilizzo delle mascherine e il mantenimento della distanza di sicurezza.

Info
Musei Capitolini – Sale espositive di Palazzo Caffarelli
Piazza del Campidoglio, 1 – Roma
Mostra dal 16 giugno 2020 al 13 settembre 2020
Musei Capitolini Orari: tutti i giorni ore 9.30-19.30
Biglietti
Preacquisto obbligatorio del biglietto d’ingresso online da casa su www.museiincomuneroma.it

 

© Riproduzione riservata

About Author

Comment here

3 × 1 =