Arte

CÈRAMICA OFF: un’estate all’insegna dell’arte a Montelupo Fiorentino

Durante il mese di Cèramica Off, a Montelupo Fiorentino ci saranno esposizioni, workshop, talk, aperitivi, installazioni e performance sull’arte della ceramica 


 

FIRENZE – CÈRAMICA OFF, il Festival diffuso della ceramica di Montelupo Fiorentino, diretto artisticamente e prodotto dalla Fondazione Museo Montelupo per il Comune di Montelupo Fiorentino, si aprirà ufficialmente sabato 25 e domenica 26 giugno.
Il noto festival della ceramica proseguirà fino al 22 luglio 2022 e, successivamente, da settembre 2022.
Si tratterà di un mese di eventi tra esposizioni, workshop, talk, performance, aperitivi, cantieri artistici, mostre mercato e lavorazioni dal vivo.

Cèramica Off

Con una storia lunga otto secoli, che ha il suo apice durante il Rinascimento, Montelupo Fiorentino rappresenta ancora oggi un importante centro produttivo della ceramica.
Grazie a questa rassegna estiva il borgo toscano intende coniugare la sua antica storia come fabbrica di maiolica della Famiglia Medici con un approccio contemporaneo. E quindi attraverso la sperimentazione di linguaggi e forme espressive differenti, guardando all’arte, al design e all’artigianato.
La ceramica diviene così territorio di espressione dell’arte contemporanea, trasformando scorci urbani, manifatture, giardini, fornaci e centri di formazione in spazi di creatività e partecipazione collettiva.

Alcune esposizioni 

Negli ultimi anni, grazie al lavoro della Fondazione Museo Montelupo, il centro di produzione toscano si è accreditato sempre più come punto di riferimento per progetti di innovazione e design.
Gli artigiani della Strada della Ceramica sono interlocutori di importanti creativi e il programma dell’edizione 2022 di Cèramica off presenta i risultati di questo processo in alcune esposizioni.
Tra cui, la mostra Monsters! a cura di Silvana Annicchiarico, in collaborazione con Lefebvre & Fils Gallery di Parigi. Gli artisti Maurizio Galante & Tal Lancman presenteranno una serie di opere d’arte realizzate in collaborazione con Sergio Pilastri attraverso il loro inconfondibile linguaggio bilanceranno le antiche e moderne tecniche di lavorazione della ceramica con immagini futuristiche.

 

Immagine d’apertura: Ceramica OFF Montelupo Fiorentino, 72 nomi, Opera Bagnoli Ambrogiana


Ti potrebbero interessare anche:

Arte Urbana: a Cagliari Urbanfest – Generazioni Metropolitane

Come distinguere un quadro dipinto a mano da uno prestampato

© Riproduzione riservata

Comment here

2 × quattro =