Primo Piano

Convenzione di Faro, sì definitivo alla Camera

Alla Camera ok definitivo del ddl di ratifica della Convenzione di Faro, con cui viene rinnovato il concetto  di “patrimonio culturale”

 

ROMA – Via libera definitiva del ddl di ratifica della Convenzione di Faro. L’aula della Camera ha approvato oggi il provvedimento con 237 voti favorevoli, 119 contrari e 57 astenuti.
La Convenzione quadro del Consiglio d’Europa è stata siglata il 27 ottobre del 2005 a Faro, in Portogallo. L’Italia aveva sottoscritto il trattato nel 2013 ma per la ratifica serviva l’approvazione del Senato, che lo aveva già approvato a ottobre 2019, e della Camera.
Con l’approvazione definiva di oggi, l’Italia si unisce ad altri 39 paesi che avevano già aderito alla Convenzione.
Il testo della Convenzione di Faro è composto da cinque parti in cui vengono definiti gli obiettivi, le responsabilità e le modalità di cooperazione tra i vari Stati. Si tratta di un testo molto importante con cui viene rinnovato il concetto di “patrimonio culturale” con il più innovativo di “eredità-patrimonio culturale“. Ovvero: “un insieme di risorse ereditate dal passato che le popolazioni identificano, indipendentemente da chi ne detenga la proprietà, come riflesso ed espressione dei loro valori, credenze, conoscenze e tradizioni, in continua evoluzione”. La Convenzione di Faro è dunque il frutto delle aspirazioni dei singoli Stati per riformare il sistema culturale incentivando l’innovazione e favorendo la partecipazione pubblica.

I commenti

Tanti i commenti dei soddisfatti, da parte di ministri ed esponenti del mondo dei beni culturali. 
Il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini ha così commentato: “La ratifica della convenzione di Faro segna un momento fondamentale per il nostro ordinamento che riconosce, finalmente, il patrimonio culturale come fattore cruciale per la crescita sostenibile, lo sviluppo umano e la qualità della vita e introduce il diritto al patrimonio culturale”.
La vice ministra degli Esteri Marina Sereni scrive su Twitter:”Grande soddisfazione per la ratifica della Convenzione di Faro che riconosce il valore universale del patrimonio culturale, il ruolo dei cittadini e delle comunità’ locali, la cooperazione internazionale e il dialogo tra le culture per la salvaguardia del patrimonio culturale”.
“Abbiamo finalmente ratificato la Convenzione di Faro – ha commentato la sottosegretaria al Mibact, Anna Laura Orrico – con la quale l’Italia fa un importante salto di qualità nella concezione di patrimonio culturale e nella definizione del rapporto tra patrimonio e società. Puntare sulla cultura e oggi più che mai fondamentale”.

 

Immagine d’apertura: Parlamento italiano
Foto da wired.it

© Riproduzione riservata

About Author

Comment here

19 − quattordici =