Cultura

Festival della Letteratura di Viaggio, il racconto del mondo vicino e lontano


Il Festival della Letteratura di Viaggio è un invito a scoprire e a conoscere i luoghi da attraversare e le culture da accostare 


 

ROMA – Torna a Roma il Festival della Letteratura di Viaggio, giunto alla sua dodicesima edizione – è in corso dal 7 fino al 21 settembre 2021, con alcuni eventi in appendice in autunno.
Promosso dal 2008 da Società Geografica Italiana (e a cura dell’associazione Cultura del Viaggio, in collaborazione con Zètema Progetto Cultura), il Festival è dedicato al racconto del mondo, vicino e lontano. Un racconto attraverso diverse discipline e forme di narrazione del viaggio, di genti e contesti, paesaggi e umanità. Dalla geografia all’antropologia, dalla letteratura al giornalismo, dalla fotografia al cinema, dalla televisione al fumetto.

Dove si svolge

Il festival si svolge in diverse sedi, con attività a Palazzetto Mattei (sede della Società Geografica Italiana) in Villa Celimontana e altre iniziative diffuse nell’area cittadina.
Gli eventi sono divisi in sei categorie principali: talk (incontri-conversazioni), awards (premi), lab (laboratori), walk (passeggiate), reading (letture), movie (proiezioni), con a volte incroci e commistioni fra esse. In tempi in cui la mobilità è ridimensionata, la nuova edizione dà spazio a diverse declinazioni di racconto del Viaggio in Italia. E continua inoltre a ospitare narrazioni riguardanti luoghi e culture differenti, come riflessioni e testimonianze sul pianeta nel quale tutti ci muoviamo.

Modalità degli eventi

Gli eventi si svolgono in due modalità: fisica (in presenza) e digitale (da remoto). Il Festival si svolge in presenza, compatibilmente con le disposizioni vigenti in materia di pandemia e con l’organizzazione di collegamenti da remoto. Gli eventi possono in ogni caso essere seguiti in streaming e attraverso canali social (in differita). Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito, su prenotazione tramite il sito del festival, nel rispetto della normativa anti-Covid.

Le Categorie: come sono suddivisi gli eventi

I LAB sono tenuti da associazioni e addetti ai lavori di diversi settori (fotografia e scrittura, sceneggiatura per graphic novel, geografia per bambini, ambiente e clima, identità e fantasia, travel blogging). Le WALK sono passeggiate tematiche, da quelle zoologiche e botaniche a quelle fotografiche e di esplorazione urbana, e si svolgono anche in orari notturni, a piedi e a volte in bicicletta. I TALK, corpo centrale della rassegna, riguardano argomenti e autori vari. I READING sono letture interpretate da autori e attori. Infine, focus su reportage narrativo, isole minori, vie e cammini, turismo sostenibile e responsabile.

I premi

Il Festival organizza due premi. Il primo è il Premio Kapuściński, per il reportage, in memoria del giornalista e scrittore polacco Ryszard Kapuściński (il più significativo reporter del ‘900, istituito in collaborazione con la famiglia Kapuściński e l’Istituto Polacco di Roma).
Il secondo è il Premio Navicella d’Oro Società Geografica Italiana, assegnato a chi ha espresso particolare sensibilità verso la categoria del viaggio e il racconto del mondo, la rappresentazione e difesa di culture e luoghi, paesi e genti, territori e persone. Conclude il festival una serata MOVIE alla Casa del Cinema: l’omaggio a Bruce Chatwin con la proiezione di due film di Werner Herzog da lui ispirati, Nomad e Cobra Verde.

Gli ospiti

Tra le presenze alla XII edizione del Festival della Letteratura di Viaggio ci sono Igiaba Scego e Medici senza Frontiere per il Premio Navicella d’Oro; Fabrizio Gatti e Domenico Iannacone per il Premio Kapuściński. E poi, il podcast dal vivo di Giorgia e Gianrico Carofiglio, Chiara Gamberale e Melania Mazzucco. Alcuni eventi saranno realizzati in autunno (#FuoriFestival21), le relative informazioni verranno via via fornite sul sito e sui social media del festival. Con giornalisti, scrittori, attori, antropologi, geografi, fotografi, ambientalisti, circoli di lettura, che animeranno incontri, laboratori, passeggiate, omaggi.

Qui il link per conoscere l’intero PROGRAMMA e le SEDI degli eventi: festivaldellaletteraturadiviaggio.it

Immagine d’apertura: Appia Antica – Quintili Foto © Festival della Letteratura di Viaggio – Roma


Ti potrebbero interessare anche: 

Brera Contract: dieci anni di tori e varia umanità di Vincenzo del Monaco

Tradizione cinese ed espressionismo astratto nelle opere di Liu Youju


 

Comment here

quattro × due =