Arte

Fumetto italiano: ultimi appuntamenti per la mostra

Sprayliz LucaEnoch

Ecco gli ultimi appuntamenti della mostra Fumetto italiano che a Palazzo della Permanente accompagna alla scoperta della nona arte 

 

di redazione

MILANO – Amanti del Fumetto ecco gli ultimi appuntamenti della mostra che va alla scoperta della nona arte. La mostra “Fumetto italiano. Cinquant’anni di romanzi disegnati” a Palazzo della Permanente sta giungendo al termine. Sarà possibile visitarla fino a domenica 10 luglio.
Pertanto durante questi giorni si terranno appuntamenti per approfondire le tematiche e le opere indagate nella rassegna. Si approfondirà anche la conoscenza delle tecniche e dei vari stili utilizzati dai fumettisti.  Di seguito gli eventi.
Martedì 5 luglio – Dalle ore 19.00 alle ore 20.00: workshop professionale per adulti a cura della Scuola del Fumetto di Milano | Manga, dal personaggio alla tavola disegnata a cura di Sabrina Sala.
Dalle ore 20.30 alle ore 21.30:  “esperienza con gli autori”. I visitatori avranno la possibilità di incontrare e dialogare con Luca Enoch e Carlo Ambrosini. Ingresso mostra + workshop su prenotazione + incontro con l’autore: 10,00 euro.
Giovedì 7 luglio, ore 17.00 – visita guidata gratuita “Scoprire il fumetto” a cura della Scuola del Fumetto di Milano. Pietro Ghezzo docente di Storia del Fumetto alla Scuola del Fumetto di Milano accompagnerà i partecipanti lungo il percorso espositivo. Durata 60 min. circa, alla visita guidata gratuita si accede con il biglietto d’ingresso alla mostra e su prenotazione.
I visitatori avranno la possibilità di partecipare a speciali visite guidate alla scoperta delle tavole esposte in mostra, workshop professionali a cura degli insegnanti della Scuola del Fumetto di Milano e speciali incontri con gli autori coinvolti nella mostra. Oltre a raccontare i lavori esposti, gli autori offriranno diverse chiavi di lettura del mondo del fumetto, analizzando l’evoluzione e la sua posizione nel panorama editoriale di oggi.
Dopo il grande successo di pubblico e di critica al Museo di Roma in Trastevere, la mostra “Fumetto italiano” è approdata a Milano dove ha riscontrato lo stesso successo. La rassegna è una panoramica sull’arte del fumetto che ha avuto l’intento di portare all’attenzione del pubblico le opere che, indipendentemente dalla veste editoriale e dai generi, si sono fregiati, per la qualità dei testi e dei disegni, della qualifica di romanzi.
La panoramica, composta da 40 romanzi grafici scritti e disegnati da altrettanti autori, prende il via dal 1967. Anno in cui iniziò la pubblicazione di “Una Ballata del Mare Salato”, capolavoro di Hugo Pratt, in cui appare per la prima volta Corto Maltese. La rassegna prosegue nei decenni successivi con straordinari lavori tra i quali “Sheraz-De” di Sergio Toppi.
E poi, “Le Straordinarie avventure di Pentothal” di Andrea Pazienza, “Fuochi” di Lorenzo Mattotti, “Max Fridman” di Vittorio Giardino. E ancora, “Cinquemila chilometri al secondo” di Manuele Fior, “Dimentica il mio nome” di Zerocalcare, passando dal romanzo a puntate ai graphic novel.
La mostra presenta circa 300 tavole originali, disposte in ordine cronologico e per la prima volta affiancate, di romanzi a fumetti scritti e disegnati da un unico autore. Autori che vanno da Hugo Pratt ad Altan, da Carlo Ambrosini a Elfo a Zerocalcare, e molti altri.

 

© Riproduzione riservata

About Author

Comment here

14 − dieci =