Arte

I Paesaggi dalla serenità espressiva nell’arte di Marco Ferrante Aragonese


Marco Ferrante, in arte Aragonese, è un pittore le cui opere hanno una chiara ispirazione ai paesaggi romantici e impressionisti


 

ROMA – La Natura nelle opere di Marco Ferrante Aragonese è colta in momenti insoliti ma suggestivi. L’artista riesce a trasmettere forti emozioni, rappresentando in chiave contemporanea anche scene di vita quotidiana. Nato a Napoli nel 1981, l’artista vive ed opera a Roma, dove ha frequentato la Scuola d’Arte e Mestieri Nicola Zabaglia, durante cui approfondisce gli studi sulla tecnica dell’affresco. Prosegue la formazione artistica presso l’Accademia di Belle Arti, Scuola Libera del Nudo di Roma, segue corsi di Disegno dello spazio scenico e Illuminotecnica presso il Dipartimento di Architettura DiARC Federico II di Napoli, e successivamente consegue un Master in Beni Culturali – Museologia.

 

   Marco Ferrante Aragonese, Ai castelli romani, olio su tela, 2021

 

La pittura di Marco Ferrante

L’artista concentra la sua attività sulle arti plastiche e figurative sotto la guida di pittori esperti della fucina romana, fedeli alla tradizione del dipingere “en plein air”. Quindi sulla scia dell’impostazione paesaggistica e ritrattistica instaurata dalla Scuola Romana. La pittura di Aragonese non passa inosservata. Sulla tela imprime aspetti essenziali e armoniosi della natura e della vita, con l’immediatezza della percezione e la bontà di una sicurezza d’esecuzione. Sa farsi interprete del paesaggio, della natura e dei colori. Ha un sereno ritmo compositivo con i suoi soggetti che sono tratti dal mondo naturale e quotidiano. Trasmette forti vibrazioni anche con la rappresentazione, in chiave contemporanea, di aspetti del vivere quotidiano. Passa in maniera spontanea e naturale dal figurativo all’informale, dall’acquarello all’olio con tecniche miste che vanno dalle più complesse rappresentazioni grafiche alle semplici variazioni tonali.

 

   L’artista nel suo studio

 

Le mostre

Lungo l’elenco di concorsi e mostre nazionali e internazionali, a cui Marco Ferrante Aragonese ha partecipato, ottenendo importanti riconoscimenti. Delle mostre citiamo il Concorso internazionale d’arte contemporanea 2020; Un artista al giorno 2021 alla Galleria d’arte Micro Arti visive di Roma; alla The Holy Art Gallery a Londra. E poi la Rassegna d’arte presso Palazzo Borghese di Firenze; la rassegna d’arte presso Hotel Montecarlo Bay a Montecarlo e “Earth to Sky” al Van Der Plas Gallery di New York.

 

   Marco Ferrante Aragonese, Costiera amalfitana

 

Dicono di lui

Vittorio Sgarbi: “C’è un forte, viscerale anelito, in Marco Ferrante, verso tutta quella pittura che, dal Classicismo all’Impressionismo, si è fatta strumento estetico di una ricerca esistenziale. In cui coinvolgere l’intera umanità, la sensazione, di carattere allo stesso tempo emotivo e intellettuale, per cui l’individuo riesce ad avvertire la sua piena aderenza al creato di cui fa parte. […]
“I Paesaggi di forte serenità espressiva, testimoniano la sua percezione di natura quiete, con rilevanti flussi creativi e suggestive impressioni cromatiche. L’Artista descrive le tracce del suo messaggio in un continuo movimento evolutivo con intuizioni figurative inconsce che attraversano la sua attenta ricerca creativa, con effetti di elegante naturalezza” – (tratto da “Master of Art Caravaggio, 1° Premio”).

 

Immagine d’apertura: Marco Ferrante Aragonese, Golfo di Napoli


Ti potrebbero interessare anche:

Mostra: a Forte dei Marmi Gigi Guadagnucci, maestro del “marmo leggero”

Robert Doisneau: a Palazzo Roverella uno dei baci più celebri

© Riproduzione riservata


Comment here

5 × 5 =