Arte

Il legno e la carne: la mostra di Mìles dedicata alla fiaba di Pinocchio


Con questa mostra lo street artist e illustratore Mìles ha inaugurato nelle scorse settimane il nuovo spazio espositivo ARTiglieria


 

FIRENZE – Continua a mietere successo la mostra Il legno e la carne dello street artist e illustratore Simone Miletta, in arte Mìles, che nelle scorse settimane ha inaugurato in via Cittadella 4 il nuovo spazio espositivo ARTiglieria.
La mostra, organizzata da Street Levels Gallery, la prima galleria fiorentina dedicata all’arte urbana, in collaborazione con la casa editrice indipendente Contrabbandiera e il sostengo di Fondazione Il Fiore, ha registrato una grande affluenza di pubblico. Motivo per cui gli organizzatori hanno deciso di prorogarla tenendola aperta ancora una settimana fino al 5 dicembre 2021. 

La mostra di Mìles

Il legno e la carne è dedicata alla fiaba di Pinocchio ed espone oltre 75 opere che rappresentano per sole immagini la storia del celebre personaggio di Collodi.
Le opere in mostra consentono allo spettatore di vivere i momenti salienti della fiaba compiendo un percorso continuativo nello spazio.

Il visitatore si trova così davanti alle avventure di un burattino i cui sentimenti non sono lontani da quelli di un qualunque uomo. Pinocchio infatti si ritrova in un mondo che non sempre sta al ritmo del suo passo, le cui dinamiche sociali sono complesse e bisogna  stare attenti ai prepotenti e chi vuole ingannarti.
Quella di Collodi è una storia che esercita il suo richiamo su un artista che al centro della sua ricerca ha messo il rapporto tra l’uomo, il suo tempo e il suo istinto.

 

   Visitatori alla mostra di Mìles 

 

Obiettivo della mostra

La storia di Pinocchio è stata scelta appositamente da Street Levels Gallery come mezzo privilegiato per dare una voce e un volto onesto all’arte cittadina – obiettivo che la galleria si pone da sempre – perché a distanza di più di un secolo dalla sua prima pubblicazione, risulta ancora estremamente attuale e le sue innumerevoli sfaccettature consentono di rivolgersi ad una platea ampia e variegata.
L’amatissima fiaba di Collodi, nella sua immortalità, riesce a trovare la sua forma e il suo senso in quello che c’era una volta e anche in quello che c’è oggi.

La collana di fiabe

“Il legno e la carne” è stata realizzata con la casa editrice Contrabbandiera che per l’occasione ha dato vita ad una collana di fiabe ed altri classici illustrate dai migliori artisti urbani della scena fiorentina. Le opere realizzate da Mìles per la fiaba di Collodi infatti sono diventate un libro, il primo di questa collana è intitolato “Pinocchio. Il legno e la carne”.

 

Immagine d’apertura: un momento dell’inaugurazione della mostra di Mìles


Ti potrebbero interessare anche: 

Visioni dall’Afghanistan: le donne dell’arte contemporanea afghana

Donne nell’Arte: torna a Palazzo Martinengo la grande mostra

© Riproduzione riservata 


 

Comment here

12 − nove =