Arte

IO sono memoria: la mostra di Flaminia Celata presso Curva Pura


IO sono memoria di Flaminia Celata, presso Curva Pura a Roma, indaga alcuni sistemi come la “memoria sensoriale” e la “memoria spaziale” ed interroga sulla mutevolezza del ricordo


 

ROMA – Nella mostra IO sono memoria, ospitata fino al 6 giugno 2021 presso la galleria Curva Pura (via Giuseppe Acerbi, 1) Flaminia Celata presenta un inedito e articolato lavoro interamente site specific. Con la mostra dell’artista visiva romana, la galleria apre un confronto sul tema della memoria umana, in particolare sulla perdita di memoria. Ne indaga alcuni sistemi, come la “memoria sensoriale” e la “memoria spaziale”, ed interroga sulla mutevolezza del ricordo.

La mostra

IO sono memoria nasce circa quattro anni fa dal bisogno di esorcizzare un’esperienza familiare dolorosa che Flaminia Celata sceglie di affrontare attraverso un’ampia indagine sul complesso mistero del funzionamento della memoria. Partendo da studi scientifici, storici e sull’arte della memoria, arriva ad approfondire il tema del legame tra identità e memoria e dell’importanza del dimenticare. Ogni opera in mostra ha un valore duale e rappresenta in chiave metaforica alcuni aspetti che riguardano i meccanismi di funzionamento della memoria.

Opere

Nel video “The act of remembering and forgetting”, gioca sul fragile equilibrio tra il ricordare e il fisiologico bisogno di dimenticare, per permettere alla mente di non essere affollata da ricordi superflui. La massima sintesi tra processo, condivisione, ricordo, partecipazione ed estetica si ritrova nell’opera Madeleine, scultura immaginifica e cuore tangibile del progetto, materia/oggetto che incarna quell’IO/corpo/soggetto che l’artista presta a tutte le identità rappresentate dai fili ricomposti in una nuova possibile forma. Quell’IO (sono memoria) afferma e insieme trascende il personale, diventando strumento per interrogarsi sul ruolo della memoria nella vita di ogni singolo individuo.

IO sono memoria è un tentativo di visualizzare e dare forma a risposte che sfuggono, così volatili da confondersi con le domande ma così vive da fermare l’attimo e viverlo per il significato che noi scegliamo di dargli. Durante la mostra ci sarà la performance dell’artista “Chi sei memoria?” che si terrà il 6 giugno 2021 alle ore 20.00.
La mostra sarà visitabile su prenotazione scrivendo a curvapura@gmail.com al fine di garantire il rispetto delle normative in merito al contenimento del Covid 19.

 

Immagine d’apertura: The act of remembering and forgetting film still © Galleria d’arte Curva Pura

© Riproduzione riservata


Leggi anche gli articoli: 

Tempo inedito, la mostra personale di Marco Angelini

Al MAMbo la mostra “Safe and Sound” di Aldo Giannotti


 

Comment here

5 − 2 =