Arte

L’Impressionismo e le sue tante storie, raccontate in 140 capolavori in mostra a Treviso

S Monet lacasadellartistaadargenteuil
Redazione Administrator
Blog di Arte con diverse rubriche di Cultura Made in Italy e Notizie di Arte
×
Redazione Administrator
Blog di Arte con diverse rubriche di Cultura Made in Italy e Notizie di Arte
Latest Posts
  • Salone mobile2019 2
  • Notre Dame fiamme/ph Ansa/Ap
  • Open art foto

di Tatiana V.

Treviso, giovedì 27 ottobre 2016 –

E’ conto alla rovescia per gli appassionati delle inconfondibili pennellate e sfumature, di luce e colore degli Impressionisti. Tra pochi giorni Manet, Degas, Monet, Renoir, ma anche Van Gogh, Gauguin e Cezanne,

S Monet lacasadellartistaadargenteuiltornano in una grande mostra dal titolo: “Storie dell’Impressionismo. I grandi protagonisti da Monet a Renoir, da Van Gogh a Gauguin”, allestita dal 29 ottobre al 17 aprile 2017 nel Museo di Santa Caterina a Treviso.
Qui, attraverso opere capitali, i tanto amati maestri della pittura del XIX secolo racconteranno le molte storie che insieme hanno dato vita al movimento pittorico francese. Si tratta di una vasta esposizione dedicata alle ‘storie’ dell’impressionismo, raccontata in 140 opere, soprattutto dipinti (provenienti da prestigiose collezioni pubbliche e private), ma anche fotografie e incisioni a colori su legno. Un’ampia produzione in grado di delineare un imponente affresco della produzione pittorica dell’800 francese, destinata a rivoluzionare nei decenni successivi l’arte mondiale.


La rassegna è stata ideata, prodotta e curata da Marco Goldin, patron di Linea d’ombra. Attraverso 6 sezioni, che hanno un forte intento di natura didattica, l’esposizione punta a illustrare – spiega Goldin- “quel mezzo secolo che va dalla metà dell’Ottocento Van Gogh Trevisofino ai primissimi anni del Novecento, ma anche quanto la pittura in Francia aveva prodotto, con l’avvento di Ingres a inizio secolo, nell’ambito di un classicismo sfociato nelle prove degli artisti del Salon, ma anche con Delacroix, entro i termini di un così definito romanticismo che interesserà molti tra i pittori delle nuove generazioni, fino a Van Gogh”.

Tra le opere esposte i visitatori potranno immergere il loro sguardo in opere come Il giardino dell’artista ad Argenteuil, 1873 (foto in alto a ds) o Il disgelo, 1882 di Monet; Mademoiselle Irène Cahen d’Anvers, 1880 di Renoir; Ritratto della signora Lisle e della signora Loubens, 1866/1870 di Degas, Ritratto di un bambino della famiglia Lange, 1861 circa di Manet; Campi di grano in un paesaggio montagnoso, 1889 (foto lato sn) e Salici potati al tramonto, 1888 di Van Gogh; Alberi e rocce nel parco di Château Noir, 1904 di Cézanne.

Salva

Salva

Salva

About Author

Blog di Arte con diverse rubriche di Cultura Made in Italy e Notizie di Arte

Comment here

cinque × 1 =