Cultura

Le scoperte archeologiche più misteriose al mondo

Derinkuyu, Sacsayhuamán e Yonaguni sono tra le scoperte archeologiche più misteriose al mondo per la storia e le tecniche di ingegneria avanzate 

 

Da vere e proprie città sotterranee a costruzioni geometriche monumentali con un taglio in pietra perfetto, impensabile che sia stata opera dell’uomo. Ecco alcuni esempi di sorprendente ingegneria antica scoperte sulla terra, che scienziati e studiosi non riescono ancora a spiegare, trattandosi civiltà vissute migliaia e migliaia di anni fa, addirittura nel periodo dell’era glaciale.

 

Fortezza di Sacsayhuamán

Tra i siti archeologici più incredibili scoperti sulla terra, è da annoverare senz’altro La fortezza di Sacsayhuamán, sito archeologico Inca nella regione di Cusco in Perù.
Di questa antica città è sorprendente non solo la sua storia, ma anche e soprattutto la particolarità delle pietre super massicce utilizzate nella sua costruzione.
La muratura perfetta, dovuta all’adattamento preciso delle pietre, è tale che addirittura un foglio può essere fatto passare in mezzo. Come una civiltà così antica sia riuscita a realizzare una cosa simile è ancora tutta da scoprire. Gli ingegneri di oggi non hanno la più pallida idea di come sia stata realizzata una muratura così perfetta. 

 

   Fortezza Sacsayhuaman, Cusco Perù – Ph ticketmachupicchu.com

 

La città sotterranea di Derinkuyu

Derinkuyu è una città della Turchia nell’Anatolia Centrale (Cappadocia), principale attrazione turistica è l’omonima città sotterranea, costruita migliaia di anni fa e la più grande città sotterranea della Turchia. Nell’area compresa tra Kayseri, Nahortek e Nevşehir sono state scoperte circa duemila città sotterranee, e circa 400 hanno almeno 3 livelli di profondità. Derinkuyu ne ha 11 livelli, sebbene molti piani non siano stati ancora scavati. La sua area è di 650 metri quadrati e si estende per una profondità di 85 metri, è addirittura connessa ad altre città sotterranee attraverso chilometri di lunghi tunnel. La città, che aveva diversi locali disposti per varie attività, poteva ospitare da 3.000 a 50.000 persone. Come siano riusciti a creare tutto ciò, e il perché, rimane tuttora un mistero. 

 

   Città sotterranea di Derinkuyu – ph Istock

 

Il sito sottomarino di Yonaguni in Giappone

È il sito sommerso più misterioso del mondo, nonostante siano trascorsi oltre trent’anni dalla sua scoperta, avvenuta casualmente ad opera di un subacqueo giapponese Kihachiro Aratake.
Gli studiosi stanno ancora discutendo se si tratta di una bizzarra conformazione naturale o dei resti di un’antica e sconosciuta civiltà esistente prima dell’ultima era glaciale.
Da molti è definita l’Atlantide giapponese, formata da grandi piramidi a gradoni regolari che si innalzavano sotto la superficie del mare. Alta 25 metri e larga 40, ricorda comunque i templi messicani di Teotihuacan. Una parte di studiosi geologi invece sostiene che si tratti di formazioni geologiche, spettacolari ma naturali. Anche se di sicuro assolutamente inusuali. 

 

   “L’Atlantide” giapponese Yonaguni – ph Bbc

 

© Riproduzione riservata

About Author

Comment here

17 − 6 =