CulturaLibri

#Libri: Il segreto nello sguardo di Valentina Casarotto

Estate tempo di vacanze e tante letture. Per questo abbiamo deciso di consigliarvi alcune interessanti letture, come il romanzo di Valentina Casarotto

 

Quale lettura migliore per chi ama l’arte di un buon romanzo che narra la vita di grandi artisti?
Che diventa ancora più interessante se racconta la storia di una donna artista che, come tante altre nel passato, per affermarsi ha dovuto tirar fuori tanta determinazione e grande coraggio. Perché fino a poco più di un secolo fa frequentare accademie e scuole di arte per le donne era davvero una chimera. Potevano studiare e frequentare le botteghe di artisti solo gli uomini. Le donne che sono riuscite a esprime il loro talento nella pittura o scultura, lo hanno potuto fare perchè figlie d’arte o di famiglia benestante. Nonostante tutto però, riuscire ad affermarsi in una società improntata su un modello sociale di stampo patriarcale, non era assolutamente facile un tempo per le donne. Riuscire a svincolarsi dal solo ruolo di madre e moglie, a cui la donna era relegata dalla cultura dell’epoca, era davvero difficile.
Dedicarsi perciò alla lettura di un romanzo che ci accompagna alla scoperta di pittrici, miniaturiste, scultrici del passato che non hanno avuto vita facile, ha sempre il suo perchè, sia per un confronto  culturale sia per una formazione personale.
Pertanto vi suggeriamo la lettura del romanzo di Valentina Casarotto, Il segreto nello sguardo. Memorie di Rosalba Carriera prima pittrice d’Europa. Il libro è pubblicato già da qualche anno, nel 2012, da Angelo Colla Editore. Protagonista del romanzo storico e biografico è appunto la pittrice Rosalba Carriera, a cui abbiamo dedicato un articolo (Clicca qui per leggerlo) proprio in questi giorni.
Le recensioni dei lettori pare siano ottime, per questo noi ve lo suggeriamo come buona compagnia sotto l’ombrellone in spiaggia o immersi nel verde di una campagna o di una montagna, fate un po’ voi. Sarà un’interessante viaggio nella vita di questa straordinaria artista che ha lasciato un grande contributo alla storia dell’arte italiana della prima metà del XVIII secolo.

Sinossi
Venezia, aprile 1741. Rosalba Carriera siede allo scrittoio, illuminato debolmente dalla luce della candela. La grande artista è ormai vecchia e quasi cieca. Non può più dipingere. È risoluta, con le poche forze che le rimangono, a completare il libro delle sue memorie. Parte da qui il flashback della narrazione in prima persona della più celebre ritrattista di tutti i tempi, e come per incanto veniamo trascinati nel mondo di questa straordinaria pittrice la quale osò sfidare le convenzioni di un secolo che ancora relegava la donna al ruolo di moglie e di madre, o di cortigiana.
Mossa da una determinazione incrollabile e risoluta a primeggiare nel mondo dell’arte attraverso i generi fino a quel momento minori (il ritratto privato e la miniatura), e una tecnica ‘effimera’ come il pastello, Rosalba divenne ricercatissima da committenti illustri di tutta Europa, contesa dalla corte di Parigi e osannata dagli inglesi. Ecco allora che nel racconto autobiografico la vicenda artistica e umana della pittrice si intreccia a quella dei personaggi ritratti. Di fronte al lettore sfilerà così una galleria di protagonisti del ‘gran teatro’ del mondo settecentesco come Luigi XV di Francia e Federico IV di Danimarca, i banchieri Crozat e Law. Ognuno con la propria storia, ognuno con il proprio segreto catturato da Rosalba e fissato nello sguardo del ritratto. E, fra tutti, il segreto di Antoine Watteau…

Il romanzo è acquistabile su Amazon 

 

 

© Riproduzione riservata 

About Author

Comment here

12 + 15 =