Arte

Lorenzo Bruschini. Scendeva simile alla notte


Nella mostra sono presenti oltre 80 opere fra disegni e dipinti realizzati da Lorenzo Bruschini tra il 2006 e il 2021


 

CATANZARO – La Fondazione Andrea Cefaly presenta, dal 2 ottobre al 12 dicembre 2021, la mostra Lorenzo Bruschini – Scendeva simile alla notte, a cura di Giuliana Stella. La mostra dell’artista Lorenzo Bruschini, ospitata al Complesso Monumentale del San Giovanni, è ispirata al progetto d’arte Viaggio a Hierapytna. Con questo progetto l’artista vince nel 2014 il concorso internazionale Artamari Residency-Parallel Project sull’isola di Creta (Grecia).

La mostra

Sono presenti oltre 80 opere fra disegni e dipinti realizzati da Lorenzo Bruschini tra il 2006 e il 2021. Tra i quali anche il libro d’artista “Scendeva simile alla notte” prodotto sull’isola di Creta e la video-installazione Utopia, commissionata nel 2019 dall’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici. La ricerca artistica di Lorenzo Bruschini è volta alla rappresentazione di un mondo interiore in continuo confronto con la realtà esterna. Un teatro onirico di fili sospesi fra psiche e realtà in cui l’artista subisce il simbolo che gli si impone.

La curatrice

Riporta nel Catalogo (De Luca Editori d’Arte) la curatrice Giuliana Stella: “nelle opere di Lorenzo Bruschini i miti e i simboli, il mistero e il rivelato, diventano una personale cosmogonia. In essa nuove rappresentazioni si fondono con un immaginario scaturito nei secoli, che trova ancora profonde risonanze nello straordinario rapporto tra l’antica Grecia e il nostro sud Italia, particolarmente in Calabria”.

Bio

Lorenzo Bruschini è nato a Frascati nel 1974. Diplomato in Pittura all’Accademia di Belle Arti di Roma nel 2007, è stato borsista all’École Nationale Supérieure des Arts Décoratifs di Parigi. Nel 2008 ha una corrispondenza epistolare con Yves Bonnefoy (1923-2016), poeta di fama mondiale, alle cui suggestioni consacra le opere del progetto d’arte Initiation à la poésie. In Italia fonda lo Studio d’Arte Les Oiseaux Noirs di Roma, approfondendo la ricerca sul simbolismo delle immagini nel mito e nel sogno.
Nel 2016 realizza la grande mostra personale dal titolo Self-Shaping presso le Scuderie Aldobrandini di Frascati. Nel 2020 ottiene il Premio di Operosità del Fondo nazionale PSMSAD (Pittori, Scultori, Musicisti, Scrittori e Autori Drammatici).

 

Immagine d’apertura: Lorenzo Bruschini, particolare dell’opera Il sogno di Delfi


Ti potrebbero interessare anche:

Bellezza e identità: le opere della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca

C’erano tre rose rosse di Stefania P. Nosnan, una storia unica e vera

© Riproduzione riservata


Comment here

1 × 5 =