Arte

Mario Vespasiani: a Pesaro “Ritratti: sguardi e anime”

La mostra di Mario Vespasiani “Ritratti: sguardi e anime” è dedicata ai grandi personaggi del mondo della cultura scomparsi nei mesi scorsi

 

 

PESARO URBINO – L’Archivio di Stato di Pesaro fino al 14 novembre ospita la mostra di Mario Vespasiani “Ritratti: sguardi e anime”, a cura di Cecilia Casadei e Roberto Domenichini, con il coordinamento di Sara Cambrini.
Tredici acquerelli su carta, dal grande valore simbolico e umano, ritraggono personaggi del mondo della cultura scomparsi nei mesi scorsi. Ritratti inediti che sembrano sdoppiarsi, apparendo prima frontalmente con gli sguardi rivolti allo spettatore, poi rovesciati senza gli occhi a significare l’incapacità di percezione delle anime, di scorgere un mondo parallelo. Le stesse cornici non solo racchiudono i lavori, ma esaltano l’effetto speculare e fluttuante di ciascuna opera, avendo al loro interno un rivestimento di specchi.

 

All’arte il compito di tenere viva la memoria di chi ha lasciato tracce nobili nel territorio della cultura, di non dimenticare il bene e gli insegnamenti ricevuti in dono che persistono oltre la vita.
L’arte di Vespasiani, che negli anni si è distinta per la varietà dei temi e il livello di ricerca, trova nell’Archivio di Stato di Pesaro la sede ideale dove essere ammirata.

Nell’installazione si nota il dialogo dei ritratti con i documenti presenti in archivio. Il continuo rimando di riflessi, di significati tende a mettere in risalto il valore della memoria e della visione che non si ferma, ma che invita ad essere rielaborata e proiettata in avanti.

 

Immagine d’apertura: uno dei ritratti di Mario Vespasiani

Info
Archivio di Stato
via della Neviera 44 – Pesaro
Mostra dall’11 ottobre al 14 novembre 2020
Orari: da lunedì a venerdì dalle 8:30 alle 18:00
sabato dalle ore 8:30 alle 13:00

© Riproduzione riservata

About Author

Comment here

11 − otto =