Arte

Padova: Patavium, la mostra fotografica di Sandra Zagolin


Nella mostra fotografica Patavium Sandra Zagolin mette in luce  cicli di affreschi del XIV secolo, Patrimonio Unesco, di Padova 


 

PADOVA – Il massimo splendore economico di una città coincide sempre con una altrettanto splendida produzione artistica. I cicli di affreschi del XIV secolo di Padova – recentemente riconosciuti dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità – sono messi in luce dai quindici scatti di Sandra Zagolin. Immagini esposte nella mostra Patavium, promossa dall’assessorato alla Cultura del Comune di Padova, e realizzata grazie al contributo di Brazzale Spa. L’esposizione è visitabile fino al 14 settembre nella Sala della Gran Guardia.

La mostra fotografica e i siti monumentali immortalati 

La fotografa ha puntato l’obiettivo sugli otto siti monumentali padovani. Ovvero Cappella degli Scrovegni, Chiesa dei Santi Filippo e Giacomo agli Eremitani, Palazzo della Ragione, Battistero della Cattedrale, Cappella della Reggia Carrarese, Basilica del Santo, Oratorio di San Giorgio, Oratorio di San Michele. Luoghi in cui le raffigurazioni hanno fatto da quinta scenografica a dieci allievi del Conservatorio “C. Pollini” di Padova, ripresi con i loro strumenti e indosso gli abiti della stilista padovana Rosy Garbo.

 

   Sandra Zagolin, Battistero, mostra Patavium

 

Sandra Zagolin

La fotografa nasce a Piove di Sacco (PD) dove tutt’ora risiede. Dal 1996 fa parte del Fotoclub Chiaroscuro e dal 2008 ricopre la carica di Presidente. Amante dei viaggi, predilige il reportage ma anche il ritratto, il paesaggio e l’architettura. Ha realizzato varie mostre personali in tutta Italia, e alcune sue foto sono state esposte in diversi paesi del mondo. Sono state pubblicate in riviste del settore come Touring club e Dove (per le quali collabora), Oasis, Fotonotiziario, Fotografia reflex ecc. Finalista al concorso Leica e al National Geographic nel 2012 e 2013, ha vinto numerosi concorsi a livello nazionale ed internazionale.

 

Immagine d’apertura: Sandra Zagolin, Scrovegni immagine in mostra in Patavium, Sala della Gran Guardia a Padova


Ti potrebbero interessare anche: 

Festival della Letteratura di Viaggio, il racconto del mondo vicino e lontano

A Bologna la tecnologia e il restauro incontrano l’antico Egitto


 

Comment here

tre + 12 =