Arte

Palazzo Blu riapre le porte ai visitatori con ingresso gratuito per tutto giugno

Riapre Palazzo Blu di Pisa e per tutto questo mese visite gratis per la collezione permanente e la mostra fotografica “Pisa anni ‘60”

 

PISA – Torna ad accogliere i visitatori il noto museo Palazzo Blu che nella sua collezione permanente è collocato il celebre ritratto di Artemisia Gentileschi ad opera di Simon Vouet, acquisito di recente. Palazzo Blu riapre le porte al pubblico, dopo il lockdown per emergenza Covid, e per tutto questo mese di giugno l’ingresso sarà gratuito, grazie all’intervento di Fondazione Pisa.
È possibile visitare dunque l’esposizione permanente e la mostra fotografica dall’archivio Luciano Frassi su “Pisa Anni ’60, il boom e il rock”, visitabile fino al 27 settembre 2020.
Come tutti gli altri musei, la visita si svolgerà nel rispetto delle misure di sicurezza. Sarà obbligatorio indossare la mascherina, e verrà misurata la temperatura all’ingresso. Guanti e gel disinfettante sono disponibili lungo il percorso. Nelle sale sono stati disposti 21 totem con le informazioni in italiano e inglese sui punti di interesse. Si può accedere anche in gruppo, al massimo composto da sei persone.
Il palazzo sarà sempre aperto dal martedì alla domenica, con orario 10 – 19 nei giorni feriali e 10 – 20 il sabato, la domenica e nei festivi, compreso mercoledì 17 giugno, festa del patrono San Ranieri.

Immagine d’apertura: sala di Palazzo Blu. Foto Nicola Gronchi
Copyright: GRONCHI FOTOARTE Pisa Italy

© Riproduzione riservata

About Author

Comment here

7 + 11 =