Cultura

Palazzo della Permanente presenta le preziose lettere di Gaetano Previati


Le Lettere di Gaetano Previati di Elisabetta Staudacher saranno al centro della conferenza che si terrà il 9 settembre a Palazzo della Permanente


 

MILANO – “L’opera di Gaetano Previati è di una vastità e di un valore che sconcertano. Previati è il solo grande artista italiano, di questi tempi, che abbia concepita l’arte come una rappresentazione in cui la realtà visiva serve soltanto come punto di partenza”. Umberto Boccioni commentava così l’arte di Gaetano Previati presentata al Palazzo della Permanente nel 1916, una delle tre grandi mostre ospitate dal nostro Ente prima che il pittore morisse.

Le lettere di Gaetano Previati (1852-1920)

Per meglio comprendere e apprezzare la complessità dell’opera di Previati, divisionista simbolista precursore del futurismo, ci vengono in aiuto le stesse parole dell’artista racchiuse in preziose lettere rivolte al fratello Giuseppe. Testimonianze inedite, donate di recente all’archivio della Permanente da un suo socio.

La conferenza

Delle lettere di Previati si discuterà durante una conferenza, che si terrà giovedì 9 settembre alle ore 18, presso Palazzo della Permanente. Le lettere verranno presentate assieme al carteggio con il gallerista Alberto Grubicy de Dragon. All’incontro interverranno Cesare Cerea, vicepresidente della Permanente, Stefano Costantino, donatore delle lettere, ed Elisabetta Staudacher, responsabile dell’archivio della Permanente. L’ingresso è libero fino a esaurimento posti, è consigliata la prenotazione a news@lapermanente.it. L’evento sarà visibile in diretta dalla pagina Facebook @La Permanente

© Riproduzione riservata


Leggi anche gli articoli: 


 

Comment here

cinque − 4 =