Cultura

Pasolini100: per il centenario il progetto installativo di Matteo Casilli

Per Pasolini100, celebrazioni per il centenario della nascita di Pasolini, dal 2 marzo su Youtube il video dell’installazione di Matteo Casilli 


 

ROMA – All’interno del programma delle celebrazioni del Centenario della nascita di Pier Paolo Pasolini, sarà presentato il progetto installativo Pasolini100 di Matteo Casilli, accompagnato da un testo di Federica Tardani e con il patrocinio del Municipio V- Roma Capitale. Dal 2 marzo, data dell’apertura delle celebrazioni del Centenario, sarà visibile il video dell’installazione sul canale YouTube dell’artista.
Scrive Federica Tardani nel testo critico. “Via Fanfulla Da Lodi è un frammento di Roma che mostra la vera Roma di PPP. Il progetto di Matteo Casilli dedicato a Pier Paolo Pasolini, in occasione dei 100 anni dalla nascita dello scrittore e regista, muove da una commistione di ritrovamenti e ce ne restituisce forte l’eco: rivivere un incontro profondo e lontano nella piena originalità del luogo che lo ha ospitato la prima volta”.

Il progetto installativo

Matteo Casilli, artista e fotografo estremamente attento nel catturare da anni l’intensità degli sguardi che si trovano oltre il suo obiettivo, – continua a spiegare nel testo critico la Tardani – “ritrova la terrazza del famoso bar del film d’esordio di Pasolini, Accattone (1961). Su di essa poggia un ritratto del regista che traduce in un’immagine fotografica in vettoriale su carta, estesa fino a coprire una superficie di 4 x 5 m. Una ripresa aerea ci dà la possibilità di vedere lo sguardo di Pasolini rivolto verso il cielo di Roma e di nuovo in contatto con il luogo dove abbiamo visto nascere la sua “cinematografia sgrammaticata”, come lui stesso la definiva. Un omaggio potente e delicato”.

Il quartiere Pigneto e Pasolini

Scrive Nadia Terranova: “Lo sguardo di Pasolini è rimasto sul Pigneto, che lui per primo ha visto e “inventato” letterariamente. Si tratta oggi di proteggere e adattare al presente quell’acume, quella freschezza. Di rendere arte viva alla sua arte, con riconoscenza e nuovi sguardi, come fa qui Matteo Casilli”.
La fotografia di Matteo Casilli è focalizzata sulla presentazione di suggestivi ritratti umani, per sottolineare la psicologia umana che tanto lo affascina. Il suo è uno sguardo delicato e mai invadente. I soggetti che sceglie sono pensosi e sognanti, soggetti che sembrano celare qualche impercettibile segreto. Casilli, che ha esposto in numerose mostre collettive, nazionali ed internazionali, ha pubblicato nel 2019 il libro Roma Pigneto dove ha immortalato, attraverso ritratti, le personalità più rappresentative del quartiere Pigneto.

 

Immagine d’apertura: immagine dell’installazione al Pigneto di Matteo Casilli per Pasolini100


 

Ti potrebbero interessare anche:

Firenze: il murale di Fabio Petani fa fiorire i bagni pubblici dell’Isolotto

KAIROS: la grandiosità della Natura negli scatti di Sofia Podestà

© Riproduzione riservata

Comment here

6 + 12 =