Arte

Romics 2019, la kermesse dedicata al fumetto

Copertina Kawahara2

ROMA – Mancano pochi giorni al tanto atteso appuntamento con Romics, la nota kermesse dedicata interamente all’arte del fumetto, che si terrà dal 4 al 7 aprile negli spazi di Fiera di Roma.
Anche per questa 25° edizione sarà all’insegna di eventi, incontri e spettacoli con protagonista indiscusso il fumetto, che chiamerà a raccolta addetti ai lavori e un numeroso pubblico appassionato. In programma conferenze, tavole rotonde, incontri sul tema e con gli autori, seguendo il work in progress in un’officina sempre all’opera: sul fumetto, l’animazione, il cinema, il rapporto con i nuovi media, la multimedialità, il gioco, il videogioco, le interazioni con la fantascienza e il fantasy. E offrendo inoltre l’opportunità di seguire lezioni sul fumetto e l’animazione, aperte a tutti.

Tanti gli appuntamenti dunque, dedicati al fumetto italiano e internazionale e all’animazione. E poi presentazioni delle case editrici con i loro autori per illustrare i programmi editoriali e le novità. Il tutto per fare insieme il punto sullo stato della nona arte, sui grandi successi del cinema e della serialità presentati nel Pala Movie che dà corpo, voce e anima ai grandi colossal cinematografici ispirati a fumetti e romanzi, all’animazione e ai videogames. 
Il festival è caratterizzato da un programma culturale di livello internazionale, con prestigiosi ospiti, mostre, anteprime, eventi speciali, incontri con i responsabili dei più rilevanti festival internazionali, buyer e operatori del settore. Al Romics si vedranno inoltre stand delle case editrici, fumetterie, collezionisti, merchandising, videogames, giochi di ruolo e molto molto altro ancora.

Tra i nomi importanti presenti alla 25° edizione di Romics, Reki Kawahara uno dei Romics d’Oro di quest’anno. Lo scrittore giapponese di light novel e manga, noto al grande pubblico per Accel World e Sword Art Online, sarà uno degli ospiti d’onore del festival insieme ad Abec, celebre illustratore della serie Dengeki Bunko Sword Art Online e anche lui Romics d’oro. Quest’ultimo sarà assegnato anche a Ryan Ottley, disegnatore di Invincible, la serie di supereroi creata da Robert Kirkman e Cory Walker e The Amazing Spider-Man; ad Alessandro Bilotta, sceneggiatore, soggettista e story editor delle più famose serie a fumetti e padre della serie Mercurio Loi; all’attore Willem Dafoe, con alle spalle più di cento film girati in tutto il mondo, a cui andrà il Romics d’Oro Cinema, assegnato anche al talento visionario di George Hull, protagonista al festival di una mostra dedicata ai suoi lavori per grandi blockbuster hollywoodiani di fantascienza. Tra le mostre anche quella dell’artista veneziano Giorgio Cavazzano, dedicata al mondo della fantascienza e del fantasy. 

 

 

 

 

Riproduzione Riservata 

 

About Author

Comment here

14 + diciassette =