Cultura

Sere d’arte a Castel Sant’Angelo: incontro sul Conte di Cagliostro

Sere dArte Castel SantAngelo

A Sere d’Arte. Arte, Musica e Spettacoli a Castel Sant’Angelo, incontro con Maurizio De Giovanni, che racconterà l’avventurosa vita del Conte di Cagliostro


 

ROMA – Questa sera, alle ore 21, nell’ambito della rassegna Sere d’Arte. Arte, Musica e Spettacoli a Castel Sant’Angelo, si terrà il primo appuntamento del ciclo di conversazioni, curate dal critico Antonio Audino, “Prigionieri illustri a Castello”.
Maurizio De Giovanni, tra gli autori italiani di maggior successo degli ultimi anni, ci racconterà l’avventurosa vita di Giuseppe Balsamo, il Conte di Cagliostro.
Dopo l’incontro sarà possibile visitare di notte le prigioni storiche del Castello e la famosa “Cagliostra”, stanza il cui nome si deve per l’appunto al Conte di Cagliostro, suo prigioniero più illustre.

Maurizio De Giovanni ricostruirà il profilo di Giuseppe Balsamo, il Conte di Cagliostro, dalla vita a dir poco avventurosa, sempre in giro per il mondo a cercare di crearsi di volta in volta la fama di alchimista, negromante e spiritista, ma spesso ricercato come falsario, truffatore e imbroglione, con diversi passaggi nelle galere Bastiglia compresa. Arriverà nelle segrete di Castel Sant’Angelo nella notte del 27 dicembre del 1789 dopo una denuncia della stessa moglie, con diverse colpe che gravano sul suo capo, tra i quali la blasfemia, la truffa, lo sfruttamento della prostituzione, reati punibili con la morte. Ma pesa su di lui anche la responsabilità di aver dato vita a una loggia massonica di rito egizio, cosa che lo pone agli occhi della Chiesa sullo stesso piano di un eretico. Nello stesso edificio in cui è imprigionato Cagliostro finirà con l’abiurare alle sue idee e alla sua filosofia, cosa che lo salverà dall’esecuzione ma comporterà comunque la sua reclusione nella fortezza di San Leo, dove cercherà di dimostrare al Papa la sua ritrovata devozione sperando nella liberazione, e dove morirà il 3 agosto del 1795.

Sere d’Arte è organizzata dal Polo Museale del Lazio, diretto da Edith Gabrielli, nell’ambito di “ARTCITY Estate 2017 arte musica spettacoli a Roma e nel Lazio”. La rassegna, curata da Anna Selvi, direttore dell’ufficio per il teatro e per la danza del Polo Museale del Lazio, con la collaborazione di Davide Latella, punta ad ampliare l’offerta culturale e promuovere così la conoscenza del monumento presso i romani e turisti. I prossimi appuntamenti della rassegna avranno come ospiti Michela Murgia, Stefano Benni e Marco Malvaldi.

PRIGIONIERI ILLUSTRI A CASTELLO 
Nei tanti secoli della sua esistenza Castel Sant’Angelo fu anche un duro luogo di detenzione. Alcune delle presenze più importanti della letteratura italiana contemporanea racconteranno le vicende di alcuni personaggi storici che furono incarcerati a Castel Sant’Angelo.
Le serate si svolgeranno all’aperto nel magnifico cortile di Alessandro VI (in caso di pioggia nella sontuosa Sala Paolina) e prevedono una conversazione del curatore con lo scrittore chiamato in scena e una narrazione del profilo umano e delle vicende della figura evocata, con la ricostruzione della sua segregazione nella anguste celle dell’edificio, tutt’oggi visitabili. La rassegna è a cura di Antonio Audino, curatore degli spazi teatrali di Rai Radio3.

 

(Fonte notizia: comunicato stampa)

© Riproduzione Riservata


Comment here

quindici + sedici =