Arte

Torna Conversazioni in San Francesco, tema Lessico famigliare della Ginzburg

DeeDee Bridgewater
Redazione Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
×
Redazione Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.

di redazione

Lucca, venerdì 9 settembre 2016 –

“Lessico famigliare” è un romanzo di pura, nuda, scoperta e dichiarata memoria. Non so se sia il migliore dei miei libri, ma certo è il solo libro che io abbia scritto in assoluta libertà”.

DeeDee BridgewaterE’ con queste parole che Natalia Ginzburg parla di Lessico famigliare, sicuramente il suo titolo più conosciuto, e lo fa mettendo in stretta relazione la famiglia, la memoria, la libertà. Perché la libertà si fonda sulla memoria, sul tramandare la storia e apprendere da essa, e niente meglio delle vicende di una famiglia – intesa nel senso più generale – può aiutare a ripercorrere un cammino personale, che spesso si identifica poi con il percorso della società intera.
E’ esattamente con questa idea di memoria e di famiglia che nasce l’edizione 2016 delle Conversazioni in San Francesco, la rassegna promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e organizzata dal Comitato Nuovi Eventi per Lucca, che quest’anno si avvale, per alcuni incontri, della curatela di Marino Bartoletti. Per il terzo anno consecutivo, dal 23 settembre al 3 dicembre 2016, la manifestazione porterà nella bellissima Chiesa di San Francesco personaggi del mondo della letteratura, della filosofia, della musica, dell’arte e, quest’anno, anche del cinema, dell’imprenditoria, dello sport.

Come nelle edizioni precedenti anche per il 2016 sponsor della rassegna sarà la Cassa di Risparmio di Lucca Pisa Livorno – Banco Popolare, che sin dall’inizio ha sostenuto il progetto, dimostrando, come sempre, grande sensibilità sul piano della cultura e della divulgazione.
Oltre a Marino Bartoletti, a presentare il programma, nella sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, sono intervenuti Arturo Lattanzi, presidente della Fondazione, Vittorio Armani, presidente del Comitato Nuovi Eventi, Cinzia Davini, direttrice della Sede Centrale di Lucca della Cassa di Risparmio di Lucca Pisa Livorno – Banco Popolare, Vittorio Barsotti, presidente del Circolo Jazz Lucca e Nicola Borrelli, presidente di Lucca Film Festival/Europa Cinema.
Sette incontri dunque per parlare di storie di famiglia e di famiglie, per ascoltare la testimonianza di figli/mariti/mogli appartenenti a famiglie note, ma anche per discutere insieme su quale ruolo ha rivestito storicamente la famiglia e quali nuove implicazioni ne stanno modificando oggi la composizione, il valore, l’idea stessa.

Ad aprire la rassegna, venerdì 23 settembre, ci sarà Piero Ferrari, figlio di Enzo, il “Drake”, fondatore della grande casa automobilistica. Piero, intervistato da Marino Bartoletti, racconterà come dal padre ha raccolto l’eredità umana, sportiva e imprenditoriale. E la sua storia, ovviamente, si intreccerà con quella di uno dei marchi più noti al mondo, il mitico Cavallino Rampante, e con quella del nostro stesso paese.

Sabato 8 ottobre, appuntamento con l’arte. Ad incontrare il pubblico di Lucca ci sarà Flavio Caroli, CastellittoMazzantiniprofessore alla facoltà di Architettura del Politecnico di Milano, autore di numerosi libri tra i quali l’ultimo, bellissimo “Con gli occhi dei maestri” (Mondadori) e ospite fisso e molto amato della trasmissione Che tempo che fa, condotta da Fabio Fazio su Raitre.

Venerdì 14 ottobre, di nuovo intervistato da Marino Bartoletti, ci sarà Marco Morandi, figlio dell’attrice Laura Efrikian e di Gianni Morandi, icona della nostra musica leggera. Marco, come la madre, si è avvicinato al cinema, e come il padre, alla musica. E nell’incontro racconterà cosa è stata nella sua vita questa duplice eredità.

Venerdì 21 ottobre, appuntamento con la filosofia. A parlare di famiglie, tradizionali e non, ci sarà la filosofa, saggista e politica Michela Marzano, che cercherà di analizzare i problemi recentemente emersi con l’approvazione della legge sulle unioni civili. E allora si parlerà del senso dell’amore e del vivere insieme, del rapporto tra genitori e figli, e del tema della maternità e paternità nell’epoca delle “famiglie 2.0”.

E dopo la filosofia, domenica 6 novembre, appuntamento con la musica. Si rinnova la collaborazione con Lucca Jazz Donna e sul palcoscenico di San Francesco arriva Dee Dee Bridgewater che, con i suoi 65 anni compiuti l’anno scorso, ha attraversato quasi mezzo secolo di jazz. Nella sua quarantennale carriera, ha vinto Grammy e Tony Award, facendosi apprezzare sia per i suoi brani originali che per le sue elegantissime riletture dei classici.  Ha fatto parte della leggendaria Thad Jones/Mel Lewis Big Band e negli anni Settanta si è esibita con Max Roach, Sonny Rollins, Dexter Gordon e altri giganti.

Venerdì 11 novembre, Marino Bartoletti torna ad intervistare un figlio illustre: Ricky Tognazzi, attore come il grandissimo padre Ugo, ma anche come i fratelli Gianmarco e Maria Sole. E attraverso la sua storia, verranno fuori aneddoti e racconti di cinquant’anni di cinema italiano.

Sabato 3 dicembre, a chiudere la rassegna, ci saranno Sergio Castellitto e Margaret Mazzantini, in un incontro organizzato in collaborazione con il Lucca Film Festival. Sposati dal 1987, il regista e la scrittrice sono negli ultimi anni diventati una coppia anche sul lavoro e tre degli ultimi film di lui, sono tratti da libri di lei: Non ti muovere e Venuto al mondo, entrambi con Penelope Cruz, e Nessuno si salva da solo, con Riccardo Scamarcio e Jasmine Trinca.

da comunicato stampa

About Author

Comment here

5 + 18 =