Arte

Tornabuoni Arte Contemporanea inaugura la mostra di Carlo Rea

Carlo Rea

Tornabuoni Arte Contemporary ospita la mostra dell’artista Carlo Rea, che punta l’attenzione sul fluire del tempo, inteso come movimento nello spazio


 

FIRENZE – La Tornabuoni Arte Contemporary ha spostato la sua sede espositiva da via Maggio 58r al primo piano della sede di Firenze, in Lungarno Benvenuto Cellini 3. Proprio in questa nuova sede inaugura la personale di Carlo Rea.
A cura di Bruno Corà, la mostra, della quale sarà realizzato un catalogo con un testo di Bruno Corà, rimarrà aperta fino al 22 luglio 2017.
L’artista ha un singolare percorso formativo che nasce negli anni Ottanta dall’esperienza della musica e che arriva progressivamente alle arti visive. È un artista colto e raffinato attento all’aspetto filosofico e ideologico dell’arte.

La mostra 

Alla Tornabuoni Arte Carlo Rea espone un nucleo di opere, tra dipinti e sculture, che va dal 2012 ad oggi. Nelle sue superfici monocromatiche, l’artista punta l’attenzione sul fluire del tempo, inteso come movimento nello spazio. La sua è una ricerca del pensiero del tempo nella quale non esistono distanze temporali ma passato, presente e futuro. Come le distanze fisiche, convivono tutte in un solo istante e in un solo luogo, nonostante il continuo fluire della materia. Ritmi e pause delle sue opere sono proprie della sfera musicale.
In mostra troviamo la recente serie delle Spore, realizzate con una tecnica mista di gesso, cellulosa, impasto di stucco e tempera. Monocromi che vibrano, grazie a un leggero rilievo dato alla superficie da piccoli petali che si distribuiscono sulla tela creando disegni vari, fino a riempirla completamente in una sorta di horror vacui. 

 

Immagine d’apertura: Carlo Rea con una sua opera

© Riproduzione Riservata


Comment here

dieci + tre =