Arte

Tradizione cinese ed espressionismo astratto nelle opere di Liu Youju

Il pittore cinese Liu Youju espone all’Accademia delle Arti del Disegno di Firenze le suggestive opere generate dall’incontro con la natura 


 

FIRENZE Martedì 7 settembre alle ore 18.00, nella Sala delle Esposizioni dell’Accademia delle Arti del Disegno (Via Ricasoli n.68) a Firenze, s’inaugura la mostra del pittore cinese Liu Youju, dal titolo “Beyond Abstraction – Oltre l’astrazione”, realizzata con il patrocinio del Comune di Firenze e della Regione Toscana. La mosra sarà visitabile fino al 30 settembre 2021.

L’inaugurazione

Insieme all’artista Liu Youju, all’inaugurazione presenzieranno Cristina Acidini, presidente dell’Accademia delle Arti del Disegno, Wang Wengang, Console Generale della Repubblica Popolare Cinese a Firenze, Tommaso Sacchi, assessore alla Cultura del Comune di Firenze, Cristina Giachi, presidente della Commissione cultura del Consiglio Regionale della Toscana. Interverranno anche Andrea Granchi, presidente della classe di pittura dell’Accademia delle Arti del Disegno, Claudio Rocca, direttore dell’Accademia di Belle Arti di Firenze, e la giornalista Anna Balzani, curatrice del progetto espositivo.

L’incontro di studi

In concomitanza con la mostra, mercoledì 8 settembre alle ore 10.00, nella Sala delle Adunanze dell’Accademia delle Arti del Disegno (via Orsanmichele n.4) si terrà un incontro di studi inerente la collaborazione artistica sino-italiana che avrà come ospite d’onore lo stesso artista.

La mostra di Liu Youju

L’iniziativa espositiva presenta 25 opere del pittore cinese. Opere di grande potenza generate dall’incontro tra l’artista e la natura, tra la coscienza profonda e il mondo organico. Una pittura la sua caratterizzata dalla forte espressività, nella quale si incontrano due mondi: quello della calligrafia tradizionale cinese e quello dell’espressionismo astratto.
La pittura gestuale di Liu Youju deriva anche dal confronto con le esperienze artistiche occidentali. Colori come vibrazioni musicali che traducono la complessità della materia, in una perenne mutazione e trasformazione di cui l’artista cerca di afferrare l’essenza.

 

Immagine d’apertura: Liu Youju, particolare di Spring in Lingnan, opera in mostra a Firenze

© Riproduzione riservata


Leggi anche gli articoli: 

A Pergola torna Blooming, Festival di arti numeriche e culture digitali

Salman Ali e Alighiero Boetti: 23 anni di vita ed arte

Comment here

1 × 2 =