Arte

Unesco Vibo Valentia… sulle tracce dei siti archeologici e degli antichi sapori

Siti archeol antichi sapori
Redazione Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
×
Redazione Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.

di redazione

Vibo Valentia, venerdì 26 agosto 2016 –

Per il Club Unesco di Vibo Valentia l’ultima settimana di agosto è all’insegna della riscoperta del patrimonio culturale del suo territorio. Lo fa con una serie di iniziative nelle varie località storiche della provincia vibonese, che seguono il filo conduttore

Siti archeol antichi saporiche conduce sulle orme della storia, dell’arte e delle tradizioni culinarie del Mediterraneo. E così nelle località storiche del vibonese, quali Soriano Calabro, Maierato, Ricadi, Tropea, Filadelfia e Zungri, si sta svolgendo una interessante manifestazione culturale, che il Club Unesco di Vibo Valentia, diretto da Maria Loscri, ha organizzato in collaborazione con l’Accademia della Dieta Mediterranea e l’Archeoclub sezione di Vibo Valentia. Ciò che viene proposto in questi giorni, già a partire da giovedì 25 agosto e fino a martedì 30 agosto, è un “tour” alla scoperta dei siti archeologici e museali attraverso anche il contatto sensoriale con gli odori e i sapori di questo lembo di terra calabrese. Quei sapori che solo la cosiddetta Dieta Mediterranea, dovuta alle caratteristiche storico, paesaggistiche e ambientali, è in grado di presentare, e che l’Unesco ha riconosciuto patrimonio dell’umanità.
Gli appuntamenti dell’iniziativa si dividono in laboratori sensoriali che offrono al pubblico la possibilità di osservare e capire il metodo di preparazione di alcuni piatti secondo le antiche ricette culinarie del posto. Dunque, arte, storica e cibo, quello dagli odori e sapori che solo l’agricoltura mediterranea può presentare, sono al centro di questa interessante manifestazione culturale del Club Unesco di Vibo Valentia. Un’insieme di elementi che fanno la storia di una popolazione e costituiscono una parte integrante dell’ identità culturale locale. Perciò, durante questi appuntamenti non mancano i momenti di degustazione a cui seguono incontri e dibattiti con rilevanti figure professionali del panorama culturale, quali artisti, storici, archeologi e antropologi. 

About Author

Comment here

tre + 4 =