Servizi Editoriali

Vuoi scrivere il romanzo della tua vita? Ecco la Ghost Writer per te


La tua vita è come un romanzo, ma non sai come scriverlo?  Vuoi raccontare la storia della tua azienda con una biografia? Ecco la ghost writer gerti


 

Ciao a tutti! Sono Antonella Furci, giornalista, autrice, ghost writer e web content writer. Direte voi: “ammazza quanti profili professionali!”
Sembrano tanti vero? E pare pure che me la tiri, e invece non è così. In realtà sono tante piccole professioni in uno. Perché cambiando l’ordine degli addendi il risultato non cambia. Il comune denominatore di tutto rimane la scrittura. Di fatti, dove sta la differenza tra scrivere più di mille articoli all’anno su di voi e per voi, dallo scrivere un libro su commissione? Nulla. Si scrive sempre, e magari con più allenamento.

Ma chi sono? 

Come potete intuire è da molti anni, più di dieci, che ho fatto della scrittura il mio mestiere. Ho iniziato come giornalista collaborando con testate consolidate a livello regionale e nazionale. Poi sono approdata sul web fondando nel 2015 questo blog: Arte Fair.it. che si presenta come un magazine a tutti gli effetti per i servizi svolti con professionalità.
L’80% di ciò che leggete qui è opera mia, il resto da validissimi articolisti collaboratori che vi parlano di specifiche tematiche nelle loro rubriche. Nonostante le avversità che incombono puntualmente, il blog è cresciuto molto, e continua a crescere ancora.
Sono sempre più numerosi i lettori che si appassionano ai nostri contenuti, e sempre di più coloro che inviano comunicati stampa per apparire su Arte Fair. Li ringrazio uno ad uno. 

Ok, ma cosa propongo come Ghost Writer? 

Prima di parlarvi dei miei servizi, vi racconto un po’ di me come scrittrice o writer (in inglese) come va tanto di moda oggi.
Nel 2009 ho pubblicato un piccolo volume che oscilla tra una guida turistica e un libro di storia. E’ stato il mio primo lavoro da autrice. Ancora ero immatura e non sapevo se continuare su questa strada oppure no. Nel frattempo iniziavo a scrivere articoli per riviste online fino a passare a vere redazioni di giornali.
Più recentemente mi sono messa alla prova con un romanzo giallo, Come ombre tra la nebbia (Streetlib 2019). E’ stata una bellissima esperienza. Un percorso di crescita personale. Ho vissuto attraverso i personaggi che non conoscevo, e che non avrei mai pensato di conoscere. Eppure è tutto frutto della mia fantasia! La capacità che ognuno di noi ha di dare spazio all’immaginazione è qualcosa che mi colpisce, mi entusiasma, a tratti mi lascia incredula.
Così, presa da questa foga, ho iniziato a buttar giù un racconto per ragazzi, anche se in realtà è rivolto pure agli adulti. Il mio scopo è proprio quello di farlo leggere a tutti per i contenuti fortemente educativi. Lo
sto terminando e non vi dirò di più. Ovviamente vi farò sapere quando sta per uscire. 

Ma andiamo al sodo

Dunque, ultimamente mi si è presentata l’occasione di entrare nella “zona d’ombra“. Non spaventatevi, per chi non lo sapesse ancora è il termine che si usa quando si diventa un ghost writer. Lo dice il termine stesso “scrittori fantasma” o “scrittori ombra”. Devo dire che a me la cosa diverte molto. Finora ho scritto alla luce del sole, adesso passo anche alla “zona d’ombra”. Ma il piacere di scrivere rimane lo stesso.
Ma come ci sono finita in zona d’ombra? Come ho detto mi è stato commissionato un lavoro biografico. All’inizio ero incerta se accettare, ma poi alla fine mi sono buttata e i miei timori sono scomparsi poco dopo. Certo, non fai uso della tua esclusiva immaginazione, ma metti molto di più in gioco la capacità di immedesimazione, di essere empatica, di entrare in simbiosi con l’altro, con chi ti ha commissionato il libro. Ciò che mi spaventava era l’aspetto “tecnico”, cioè lo scrivere quasi senza ispirazione, anche se l’ispirazione la si trova lo stesso. Ti appassioni alla vita di quella persona, alle sue esperienze, alle sue vicissitudini, ai suoi successi. E alla fine, anche tu non vedi l’ora di sapere come va a finire. 

Il servizio che vi propongo

Io quindi scrivo la vostra storia. Biografie, autobiografie, racconti. Per quanto riguarda i romanzi ho bisogno di valutarli prima di prendere una decisione. Questo perchè io in ogni cosa che faccio devo trovare passione. Devo appassionarmi alle storie, perchè solo così riesco a trovare l’input giusto per scrivere. Anche per la manualistica è la stessa cosa, valuto prima gli argomenti da trattare.
Penserete adesso che sono una un po’ difficilina, non è così. Credetemi, la scrittura ha una sua tecnica ma non è puro “tecnicismo”. Senza la parolina magica che è l’ispirazione sarebbe priva di anima, di ogni entusiasmo. E credetemi, una volta redatto il libro lo stato d’animo con cui è stato scritto emerge, eccome se emerge!
La simbiosi tra chi scrive e chi commissiona non è solo importante, è molto di più. E’ fondamentale per la buona riuscita del lavoro.

Info

Se avete bisogno di me e volete un preventivo contattami all’indirizzo email di Arte Fair: info@artefair.it scrivendo nell’intestazione: Servizio Ghost Writer.
Risponderò a tutte le vostre richieste. 
Non preoccupatevi, quando avremo deciso di lavorare insieme, vi darò i miei contatti personali. 

 

Antonella Furci 

 


Comment here

diciannove + quattordici =